Home > Approfondimenti > Cos’è il Coaching? Cosa fa il Coach?
coach

Il termine “coach” deriva dall’inglese e significa “allenatore”.

Nel tempo questa parola ha preso declinazioni differenti, fino ad approdare ad oggi a nuovi significati e competenze di chi fa coaching.

Il coach è colui che guida alla crescita personale (dall’inglese ‘empowerment’) e allo sviluppo delle potenzialità della persona che ha di fronte, sostenendola nel mettere a fuoco azioni concrete per raggiungere i propri obiettivi e attuare cambiamenti in diversi ambiti, familiare, relazionale, sportivo e aziendale. ( Life Coaching, Sport Coaching, Executive Coaching)

I clienti si relazionano con il coach a livello di consulenza su uno o più scopi definiti nel tempo; ad esempio una persona può manifestare il desiderio di ridefinirsi nel suo ruolo al lavoro. Lavorare su questo permetterà di determinare passaggi scanditi in una tempistica definita.

Per fare questo, ll coach accompagna il cliente in un percorso in cui lo guida a conoscersi e ad esprimersi pienamente e liberamente con il mondo esterno, a realizzare il proprio potenziale in qualsiasi ambito si desideri promuovere un cambiamento.

Partendo dalla situazione che si vive nel presente, coach e cliente lavorano per superare scenari di pensiero, sistemi di credenze e comportamenti che non sono utili a creare le condizioni desiderate per raggiungere ciò che si chiede.

Attraverso la ridefinizione di nuovi strumenti e azioni concrete, il coach sostiene la persona verso una visione più funzionale dei propri problemi, facilitandone il superamento attraverso la scoperta e valorizzazione delle risorse personali.

Si può pensare quindi al coach come un allenatore per la propria consapevolezza, nell’approfondire come funzioniamo e come ci relazioniamo con noi e con il nostro ambiente; un facilitatore di processi di cambiamento e potenziamento delle proprie attitudini, capacità e talenti.

Rispetto alla sua formazione professionale, il coach ha sperimentato su se stesso, sia nei gruppi di studio che durante il suo tirocinio, una serie di esperienze di lavoro personale, che gli consentono di muoversi agevolmente in un clima di empatia, fiducia e accoglienza con i suoi clienti.

Lo scopo fondamentale di un percorso di coaching è promuovere l’autoefficacia della persona (“corrisponde alle convinzioni circa le proprie capacità di organizzare ed eseguire le sequenze di azioni necessarie per produrre determinati risultati” A. Bandura), affinché possa fare le sue scelte in piena fiducia, prendere le sue decisioni e mettere in atto le azioni appropriate per raggiungere gli obiettivi nei tempi scelti.

Fonti:

dal web A. Bandura, “Autoefficacia: teoria e applicazioni” Ed. Erickson, 2000

Veronica Baiocchi